Xtribe: e prendi la bici con un’app

Secondo l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori, nel 2020 in Italia, grazie anche al bonus mobilità, sono state vendute oltre 2 milioni di biciclette. Un dato in crescita del 20% rispetto al 2019. Questo fenomeno di diffusione di massa non ha interessato solo l’industria delle due ruote, ma anche il mondo digitale. Sono nate infatti molte app dedicate sia all’acquisto, che al noleggio dei mezzi.  Ed è qui che entra in gioco Xtribe, la popolare app per il commercio elettronico che ha inserito nuove funzionalità per incoraggiare la diffusione delle due ruote.

Xtribe e il noleggio delle biciclette

Xtribe è un’app italiana per il commercio elettronico attiva dal 2012. Funziona come tutte le altre app dedicate; cerchi una cosa, lei ti trova tutti i negozi e le persone nelle tue vicinanze che la posseggono e tu ti accordi con i proprietari per lo scambio. Tra le opzioni di pagamento, oltre a carta di credito, paypal e pagamento alla consegna, ci sono anche noleggio e, ultimamente, baratto.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Mattia Sistigu, co-fondatore e COO di Xtribe, ha detto di aver deciso di implementare il noleggio come opzione di pagamento per incoraggiare proprio lo spostamento in bici. Infatti, se un bene è troppo costoso e magari serve solo per una particolare occasione, è inutile spendere soldi per acquistarlo. Il costo medio di una bicicletta economica gira intorno alle 150/200 Euro. Per sopperire a questo problema, le città hanno implementato negli anni vari seervizi pubblici di 150 per l’usato o comunque per i modelli più economicibike sharing che, tuttavia, dispongono di tariffe al minuto per brevi noleggi. Ad esempio, per raggiungere un posto partendo da una stazione del tram o della metropolitana. Questo sistema quindi non va bene se la bicicletta serve per periodi prolungati, come ad esempio un week-end. Ed è qui che Xtribe ha trovato il suo punto di forza.

Bibiclette: acquisto, noleggio oppure baratto?

In Xtribe sono presenti diversi tipi di biciclette: ebike, city bike, mountain bike, ibride, pedalata assistita etc. Si possono anche comprare pezzi di ricambio e altri accessori come caschi, ginocchiere e altro tipo di abbigliamento tecnico. La vera novità però è rappresentata da un metodo di pagamento “atipico” per i nostri tempi. Direi quasi anacronistico.

Ma a pensarci bene, quando domanda e offerta si incontrano in due persone che sono sia venditori che compratori, ognuno ha qualcosa da offrire in alternativa ai soldi. Chissà, magari Xtribe rappresenterà il riscatto di un sistema ormai abbandonato, molto utile però in tempi di crisi. Che il vecchio Reoose (ormai chiuso) abbia dato il via a una nuova direzione del commercio?

Xtribe: come funziona

Xtribe è un’app per il commercio elettronico tramite cui gli utenti possono essere sia venditori, che acquirenti. Chi installa l’app sul proprio dispositivo può usarla sia per cercare oggetti, che per vendere i propri. Quando si vuole vendere un oggetto, lo si inserisce all’interno dell’app insieme al prezzo di vendita, di noleggio, o si indica con che tipo di oggetti poterlo scambiare. Per quanto riguarda i pagamenti si può anche decidere se essi debbano avvenire elettronicamente (paypal, carte di credito, bonifico etc), oppure in contanti alla consegna. Chi invece vuole acquistare su Xtribe inserisce la cosa che sta cercando nel campo di ricerca. Grazie alla geolocalizzazione l’app indica tutti i venditori nelle vicinanze e consentirà di mettersi in contatto tramite chat interna.

Per quanto riguarda le biciclette, su Xtribe sono presenti sia i veri e propri mezzi, sia organizzazioni di bike tour. Il tutto sempre in linea con quanto previsto dai vari dpcm.

Ti è piaciuto questo articolo su Xtribe?  Contattami su Facebook o su Twitter e parliamone insieme! E se non vuoi perderti gli aggiornamenti del blog, iscriviti al canale Telegram!  Ah, ti ricordo che io scrivo anche per il blog di Stolas Informatica, occupandomi principalmente, almeno in questo periodo, di sicurezza informatica, ma non solo. Facci un salto!

 

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.