Facebook inaugura la Stagione delle Donazioni

Quest’anno è stato difficile per tutti, ma un lato positivo è stata l’immensa compassione e generosità che tante persone hanno dimostrato. Su Facebook e Instagram quest’anno le persone hanno raccolto più di 100 milioni di dollari per cause inerenti al Covid-19, 65 milioni di dollari per coloro che sostengono la giustizia razziale e più di 3,9 milioni di persone hanno visitato la pagina di aiuto per trovare modi per dare e ricevere aiuto.

La Stagione delle Donazioni

Le vacanze di Natale rappresentano un momento in cui molti di noi pensano a come poter restituire qualcosa alla società. Perciò Facebook ha dato il via alla campagna Stagione delle Donazioni, per incoraggiare le persone a dare in base a come possono.

Potrete essere coinvolti avviando una raccolta fondi sul vostro profilo Facebook, oppure condividendone una già esistente e donando qualcosa. Anche Instagram sta implementando nuovi strumenti di raccolta. Gli adesivi per le donazioni sono stati a lungo un modo popolare per condividere cause importanti. Recentemente Instagram ha lanciato la possibilità di fare raccolte fondi da Instagram Live e personali. Presto si inizierà a testare un nuovo modo per consentire alle persone di creare e condividere raccolte di fondi non profit direttamente all’interno del loro feed. Il 100% di quanto raccolto su Facebook e Instagram va direttamente alle organizzazioni e tutte le donazioni vengono elaborate in modo sicuro da Facebook Pay, rendendo semplice la donazione in pochi tap.

Drives

La raccolta  fondi è solo uno dei modi per dare qualcosa durante le festività natalizie. Un altro è  Drives, una nuova funzione introdotta da Facebook che semplifica la raccolta di cibo, vestiti e altre cose necessarie per le persone bisognose. Tramite questo strumento, potrete individuare le iniziative benefiche presenti nella vostra zona, donare sangue, partecipare a raccolte di cibo e vestiti, localizzare negozi in bisogno e andare a comprare lì le vostre cose e tante altre cose.

Facebook Comments